HOME PAGE RIOLA SARDO EVENTI SOTTOSCRIZIONE FOTO CONTATTI

 Riola Sardo


Centro agricolo del Campidano, sorge su una modestissima elevazione a sud delle rive del Rio Mare Foghe, importante tributario dello stagno di Mare e Pontis impropriamente chiamato (di Cabras). Attualmente l'economia si basa sul turismo (hotel, agriturismi, affittacamere, B&B) attività commerciali, agricoltura vite (vino vernaccia), ortaggi, frutta ed olive. La posizione del paese (situato a 9 m s.l.m.), circondato su tre lati dallo stagno di Mare Foghe, indica che il sito fu scelto dagli abitanti perché più facilmente difendibile dalle scorrerie piratesche del Medioevo. Nella parte est del centro storico è presente la Chiesa di Santa Corona de Rivora edificata nella parte originaria nel XII e secolo, secondo alcuni studiosi dell’epoca di chiara  origine Templare attualmente dopo decenni di abbandono e in corso la sua messa in sicurezza per proseguire con gli scavi archeologici e il suo restauro. Nel paese sono interessanti la settecentesca Casa Carta, una delle più tipiche abitazioni dell'architettura civile oristanese di quel periodo, e la parrocchiale di San Martino (sec. XVI) ampliata nella forma attuale a tre navate intorno al 1750 quanto divento la parrocchiale. Riola Sardo si trova nell'alto Campidano, a ridosso della penisola del Sinis, a pochi km da Oristano. E' facilmente raggiungibile dalle principali località della Sardegna, trovandosi a pochi km dalla SS 131, la principale arteria dell'isola, che percorre la Sardegna dal nord al sud; da Riola Sardo è facile raggiungere le principali località del Sinis e, percorrendo la SS 292, le principali località marine dell'alto Oristanese (da Torre del Pozzo - distante meno di 10 km - a Porto Alabe - distante circa 40 km) e quindi Bosa, Alghero.